Città dell’Olio, città del Vino, città Slow e anche città del buon rifiuto: Torgiano.

Città Slow, città dell’Olio, città del Vino e oggi anche città del buon rifiuto? Torgiano è un antico borgo medievale -tra i più belli d’Italia- nel cuore dell’Umbria sulla confluenza del Tevere con il Chiascio, a cominciare dal 2010 stanno provando a far della raccolta differenziata un’eccellenza al pari di vigneti e ulivi. In questo comune di 6000 abitanti circa sovrastato dall’antico torrione di Giano è stato attivato un intenso programma di raccolta differenziata, estendendo un sistema di raccolta domiciliare in tutto il territorio comunale ed eliminando completamente i cassonetti stradali per la raccolta.

Il sistema di raccolta “porta a porta” è stato denominato “TRIS” in base al numero di contenitori consegnati; ogni utenza domestica, infatti, ha ricevuto 3 contenitori carrellati da 240 lt (ai condomini sono assegnati contenitori più grandi), di colori diversi in funzione dei rifiuti da conferire: giallo per la carta, blu per il multi materiale pesante e grigio per il rifiuto secco residuo.

La raccolta della frazione organica umida viene effettuata porta a porta in giorni prestabiliti (disponibili calendari su smartphone). Per incentivare il recupero della frazione organica, sono stati anche distribuiti 270 composter per il compostaggio domestico. Nel caso dei condomini, i contenitori sono stati dotati di serratura le cui chiavi sono state consegnate ai soli condòmini, così da impedire l’uso scorretto da parte di estranei. Anche negli uffici pubblici e comunali, sono stati installati TRIS di contenitori in cartone per la raccolta delle differenti tipologie di rifiuto. Agli abitanti di Torgiano sono state fornite informazioni tramite una campagna di comunicazione e nel sito internet del gestore del servizio è stata realizzata una guida interattiva per capire come smaltire uno specifico rifiuto.

Il sistema di raccolta così organizzato ha consentito di raggiungere una percentuale di raccolta differenziata che supera il 75%! Ad integrazione dei servizi di raccolta esiste un centro di raccolta comunale, area presidiata presso la quale i cittadini possono portare tutti i rifiuti differenziati: beneficiano così di incentivi tariffari in base alla quantità di rifiuto portata e registrata attraverso una tessera magnetica.

 

 


CONDIVIDI L'ARTICOLO

COMMENTI
0

LASCIA IL TUO COMMENTO

Tutti i campi sono obbligatori


CATEGORIE

ARCHIVIO

TAGS