CONAI premia

All'interno di Comuni Ricicloni 2013 Conai, Consorzio Nazionale Imballaggi, ha deciso di premiare i comuni di Roccella Jonica e di l'Aquila.

Di seguito le motivazioni dei premi:

Premio “Start up” Comune di Roccella Jonica (RC)
Roccella Jonica è una cittadina in Provincia di Reggio Calabria di 6.700 abitanti. Prima dell’avvio del nuovo servizio la raccolta dei rifiuti urbani veniva effettuata con un sistema stradale ed i risultati raggiunti si aggiravano intorno al 14% di raccolta differenziata. Dopo aver partecipato ad un corso di formazione organizzato dalla Regione Calabria e promosso dal CONAI, il Comune ha partecipato a un bando regionale per ottenere i finanziamenti per la realizzazione di un Centro di Raccolta Comunale. In seguito CONAI, sempre su richiesta del Comune, ha ideato un progetto per lo sviluppo del servizio di raccolta “porta a porta” di tutte le frazioni. Progetto che è stato subito realizzato e promosso con un’intensa campagna di informazione e accolto con entusiasmo da tutti i cittadini. Ad ogni famiglia è stato consegnato un Kit per la raccolta di carta monomateriale, vetro monomateriale, multileggero (plastica e metalli), organico e indifferenziato.
Nel 2012, il primo anno di avvio del nuovo sistema, è stata raggiunta una percentuale del 74%. Il Comune ha ridotto i costi di smaltimento in discarica di circa 200.000 euro e ha beneficiato al massimo di tutte le opportunità offerte dall’ Accordo ANCI – CONAI.
 

Premio “Il riciclo non si ferma” Comune de L’Aquila
CONAI ha supportato fin da subito il Comune de L’Aquila duramente colpito dal sisma del 2009, mettendo a disposizione dei contributi per la riqualificazione del servizio di raccolta differenziata sul territorio. L’anno successivo è stato redatto un piano di ottimizzazione del sistema di raccolta differenziata e nel 2011 si è dato seguito alla progettazione esecutiva del servizio stesso, che oggi copre il 60% dei residenti. La popolazione, numericamente invariata (abitanti equivalenti pari a 70.000 circa), è tuttavia profondamente cambiata rispetto a prima (diminuzione numeri studenti universitari, predominanza lavoratori impiegati nel settore edile per la ricostruzione), ed è praticamente “fluttuante” in 12 circoscrizioni sparse su un territorio di 466kmq: tutto ciò rende la gestione dei rifiuti molto più difficoltosa e costosa. CONAI ha voluto premiare la determinazione e l’impegno delle istituzioni e dei cittadini aquilani, “che non si sono mai fermati”.

 

 

 


CONDIVIDI L'ARTICOLO

COMMENTI
0

LASCIA IL TUO COMMENTO

Tutti i campi sono obbligatori


CATEGORIE

ARCHIVIO

TAGS