NEWS

17 Luglio 2013 MILANO PROSSIMA AL 50% DI RACCOLTA DIFFERENZIATA?

In costante crescita la raccolta differenziata nel Comune di Milano. Secondo Amsa, la società incaricata per il sevizio di raccolta e gestione dei rifiuti nel capoluogo lombardo, nel mese di giugno il 42,1% dei rifiuti prodotti in città è stato raccolto in maniera separata. La media del primo semestre del 2013 è arrivata così al 41,4%, circa il 20% in più rispetto allo stesso periodo del 2012, ferma (da anni) 35,6%.

Della frazione organica sono state raccolte complessivamente 31.724 tonnellate, 12.300 in più rispetto ai primi sei mesi del 2012, con un incremento percentuale del 63,5%. Grazie all’introduzione della raccolta dell’umido presso le utenze domestiche, nella sola area sud ovest della città - dove la raccolta è attiva da novembre 2012 e la differenziata ha raggiunto quota 48% - nel primo semestre del 2013 le utenze domestiche e le grandi utenze, già attive da tempo, hanno avviato a recupero 14.550 tonnellate di rifiuto umido. Una quota rilevante (si stima pari al 55% di quanto raccolto), corrispondente a circa 8.000 tonnellate di umido, è stata prodotta dalle famiglie e senza il nuovo servizio di raccolta sarebbe stata smaltita come rifiuto indifferenziato.

“La cittadinanza ha risposto positivamente alla sfida dell’umido – afferma il Direttore di Amsa Paola Petrone –. Con l’estensione alla zona sud est di Milano, dallo scorso 24 giugno, la raccolta dell’organico interessa ad oggi il 50% del territorio cittadino. I primi risultati della raccolta nel secondo quarto di città sembrano confermare l’ottima risposta dei milanesi al nuovo servizio di raccolta”.

L’aumento della raccolta differenziata è stato ottenuto anche grazie all’introduzione del sacco trasparente per la raccolta dei rifiuti indifferenziati, divenuto obbligatorio da maggio 2012. Il potenziamento della raccolta differenziata ha contribuito alla diminuzione, nella misura del 14%, pari a circa 30.000 tonnellate, dei rifiuti indifferenziati rispetto ai primi sei mesi del 2012.

La sensibilità e l’attenzione dimostrata dai cittadini ha permesso di recuperare maggiori quantità di quasi tutte le principali tipologie di rifiuti riciclabili. In particolare è cresciuta, nel primo semestre 2013, la quantità degli imballaggi in plastica e metalli raccolti (19.963 tonnellate, +15,9%), della carta (33.864, +1,6%), del cartone (9.183, +0,6%), degli indumenti (1.521, +12,9%).

 

 

CONDIVIDI SU

ARCHIVIO NEWS

Visualizza tutte »2017

Visualizza tutte »2016

Visualizza tutte »2015

Visualizza tutte »2014

Visualizza tutte »2013