NEWS

31 Ottobre 2013 PRESENTATA LA III EDIZIONE DE ‘’LA BANCA DATI - RAPPORTO RACCOLTA DIFFERENZIATA E RICICLO 2012’’

L’esigenza di creare le condizioni ottimali per lo sviluppo del riciclo in Italia ha spinto l’ANCI a sostenere e incoraggiare gli Enti Locali verso l’effettivo avvio a riciclo dei rifiuti offrendo strumenti e indicatori per una corretta gestione dei rifiuti miranti ad ottenere il ‘’miglior risultato ambientale complessivo’’ cosi’ come richiesto dall’Europa e a dare un contributo forte alle politiche di riduzione delle emissioni di CO2.
Nonostante la disomogeneità presente sul territorio nazionale, i principali indicatori del settore sono in crescita: nel 2012 il tasso di riciclo a livello nazionale si attesta al 38,6% contro il 35,2% dell’anno precedente, in aumento anche la percentuale di raccolta differenziata che raggiunge il 39,9%.

I dati evidenziano poi un aumento del tasso di avvio a riciclo per diverse realta’ territoriali che, secondo le simulazioni presentate nel Rapporto, hanno gia’ superato gli obiettivi del 50% di riciclo.

Sono 7 le Regioni che raggiungono l’obiettivo previsto dalla Direttiva 98/2008 del 50% in peso di avvio a riciclo. Tra le Regioni, tutte del Nord, emerge la Sardegna, unica Regione del Sud.
Nella graduatoria sono contenuti per la prima volta i migliori risultati in termini di avvio a riciclo raggiunti dagli Enti Locali: il 25 % dei Comuni italiani raggiunge l’obiettivo, di questi pero’ solo il 10% e’ del Sud e solo il 15% ha una popolazione superiore ai 10.000 abitanti.
E’ evidente quindi il gap tra il Nord e il Sud del Paese, dato confermato anche dalle percentuali di raccolta differenziata: se infatti al Nord la percentuale sfiora il 55%, il dato del Sud si attesta solo intorno al 25%. Da qui la necessita’ di un maggiore impegno a livello nazionale per sostenere l’industria del riciclo e per potenziare le infrastrutture nelle aree in ritardo e nelle aree metropolitane del Paese.
Altro importante risultato evidenziato nel Rapporto e quello dell’abbattimento delle emissioni inquinanti: i rifiuti avviati a riciclo nel 2012 hanno infatti permesso di evitare l’immissione in atmosfera di 2,1 milioni di tonnellate equivalenti di CO2.

Scarica il rapporto

 

 

CONDIVIDI SU

ARCHIVIO NEWS

Visualizza tutte »2017

Visualizza tutte »2016

Visualizza tutte »2015

Visualizza tutte »2014

Visualizza tutte »2013