NEWS

11 Febbraio 2014 MILANO ABBRACCIA L'UMIDO. AI MENEGHINI PIACE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELL'ORGANICO

I milanesi approvano la pattumiera in casa per la raccolta differenziata dell'umido, diffusa nel 75% delle abitazioni. La popolazione raggiunta dal servizio di raccolta domiciliare della frazione organica si è infatti espressa favorevolmente nel 60% dei casi. Lo afferma una ricerca Ispo commissionata dall'associazione Economia e Sostenibilità. Il metodo attualmente usato per la raccolta è stato ritenuto accettabile dal 90% degli intervistati: avere in casa una pattumiera per l'umido, gettare i sacchetti in un bidone condominiale dedicato, ricordarsi di rifornirsi di sacchetti appositi a pagamento. Il consenso è arrivato trasversalmente rispetto ai generi, alle età e ai titoli di studio, che cresce tra chi già da tempo è impegnato nella raccolta della frazione organica. Nello specifico, 6 milanesi su 10, tra quelli che hanno iniziato la raccolta dell'umido dal 2012, dichiarano di aver aumentato, grazie a ciò, la propria attenzione nei confronti di tutto il resto della raccolta differenziata. Per ogni tonnellata di rifiuto organico avviato a compostaggio si stima un risparmio di 94,9 kg CO2: se a Milano si arrivasse a regime intorno alle 130.000 tonnellate di scarti organici, si risparmierebbero 12.337 tonnellate di CO2 annue.
Dalle analisi merceologiche effettuate emerge che la contaminazione media dell’umido raccolto a Milano è del 4,27%. Decisamente un buon risultato per una metropoli come Milano.
Osservando il trend di lungo termine, una criticità crescente risulta invece sul fronte dei sacchi utilizzati per la raccolta, sempre più spesso non compostabili.

Articoli correlati: A MILANO SALE ANCORA LA RACCOLTA DELL'UMIDO

 

 

CONDIVIDI SU

ARCHIVIO NEWS

Visualizza tutte »2017

Visualizza tutte »2016

Visualizza tutte »2015

Visualizza tutte »2014

Visualizza tutte »2013