NEWS

17 Maggio 2016 AVANZI QUALCOSA?

 Nuova campagna di comunicazione del Comune di Napoli per sensibilizzare i cittadini sul tema della raccolta differenziata della frazione organica. La sfida non è semplice in un territorio noto per il problema dei rifiuti e per questo è stato scelto un testimonial d’eccezione, lo chef Antonino Cannavacciuolo, che invita tutti ad utilizzare correttamente il contenitore per l’umido.
“Tu avanzi qualcosa?” chiede lo chef durante il video promozionale, “allora falla questa differenziata – prosegue – E fai la tua parte!”. Sono proprio questi i due concetti chiave della campagna (che appunto si chiama Avanzi qualcosa), che fanno leva sul senso di appartenenza degli abitanti, che vengono invitati a prendere parte attivamente alla raccolta differenziata.
Quest’iniziativa dell’Assessorato all’Ambiente prevede anche un contest, Fai la tua parte, per stimolare l’interesse dei cittadini rispetto al tema della raccolta differenziata, coinvolgere la popolazione e accrescere la percentuale di scarti alimentari destinata ai cassonetti marroni. Per attrarre partecipanti, ed avere così una più ampia partecipazione, l’amministrazione comunale mette in palio una serie di premi tecnologici per i cittadini che saranno in grado di diventare “ambasciatori della differenziata” e quindi convincere amici e parenti a separare i rifiuti nel modo giusto.
Il termine ultimo per inviare i propri video è il 22 maggio. Non servono particolari doti di regia o capacità di recitazione, l’importante è avere una qualsiasi telecamera (anche quella di uno smartphone) e filmare la propria “ricetta” per una corretta raccolta degli scarti alimentari. Un breve video, all’interno della propria cucina, per convincere parenti ed amici a differenziare nel modo giusto.
Come spiega la chef Cannavacciuolo, all’inizio del video promozionale girato all’interno della cucina del proprio ristorante “per ottenere dei buoni risultati in cucina, bisogna conoscere tutti i passaggi di una ricetta. Anche per fare la differenziata c’è una ricetta molto semplice. Basta seguirla. Basta sapere che gli scarti alimentari vanno raccolti nel bidone dell’umido: quelli marroni, nun ve sbagliat! Nella mia cucina lo sanno tutti e ognuno fa la sua parte”.
Per informazioni riguardo la campagna e il contest clicca qui.

Per il video promozionale qui.

 

 

CONDIVIDI SU

ARCHIVIO NEWS

Visualizza tutte »2017

Visualizza tutte »2016

Visualizza tutte »2015

Visualizza tutte »2014

Visualizza tutte »2013