NEWS

07 Aprile 2016 DESENZANO PENSA ALLA TARIFFA PUNTUALE

“Negli ultimi anni – dicono in municipio – sono quasi dimezzati i rifiuti indifferenziati conferiti all’inceneritore e sono aumentate qualità e quantità delle frazioni recuperate, cui si aggiunge l’impegno nella lotta all’evasione grazie a un sistema più puntuale di gestione. Questo ha consentito all’Amministrazione comunale di procedere a una rimodulazione delle tariffe per gli utenti. I costi totali del servizio per il Comune rimangono invariati nel 2016, ma le tariffe dei servizi vengono riconsiderate a favore delle famiglie desenzanesi, nell’ottica di una redistribuzione più equa tra le varie categorie di utilizzatori del servizio. Per le quasi 16 mila utenze domestiche di Desenzano, fatta eccezione per quelle del centro storico che godono di servizi aggiuntivi, scatta da quest’anno uno sconto di tariffa del 5% che si somma alla riduzione dell’8% già introdotta nel 2015″.

“È un primo passo verso la tariffa puntuale, che per ora non considera il volume di rifiuti prodotti, ma è correlata ai soli servizi offerti”, spiega l’assessore all’Ecologia Maurizio Maffi. “In futuro si potrà valutare l’eventuale tariffa in base ai rifiuti prodotti dalle utenze. Conta infatti la percentuale di raccolta differenziata come obiettivo, ma è molto più importante la riduzione dei rifiuti pro capite sia dal punto di vista ambientale che economico”.

Quindi, nel 2016, le utenze domestiche che usufruiscono di minori servizi rispetto a chi si trova in centro storico e rispetto alle utenze non domestiche pagheranno di meno. La nuova rimodulazione delle tariffe introduce invece un aumento calcolato a seconda dell’ubicazione, della categoria e dei servizi richiesti per le aziende situate nelle zone turistiche “TA”, “TB” e “TC”.
 

 

 

CONDIVIDI SU

ARCHIVIO NEWS

Visualizza tutte »2017

Visualizza tutte »2016

Visualizza tutte »2015

Visualizza tutte »2014

Visualizza tutte »2013