NEWS

05 Dicembre 2017 COMUNI RICICLONI: PREMIATI 258 COMUNI RIFIUTI FREE

I “Ricicloni” sono tutti quei Comuni che si sono distinti per aver ridotto a 75kg (o meno) per abitante all’anno il residuo secco indifferenziato prodotto dai propri cittadini, ovvero tutto ciò che non può essere al momento riciclato. Sono 258 le amministrazioni locali che in Lombardia hanno raggiunto questo risultato: comuni grandi e piccoli che hanno saputo gestire, attraverso le aziende del ciclo dei rifiuti a cui sono collegate, una raccolta differenziata che supera il 65%, a volte anche di diversi punti percentuali, e che operano secondo il principio della prevenzione della produzione degli scarti, attuando una gestione dei rifiuti intelligente, attenta, rispettosa e sostenibile. Inoltre, 22 Comuni si aggiudicano la menzione speciale per la raccolta della frazione organica oltre i 100 kg, tra questi spiccano non solo comuni, ma anche capoluoghi di provincia come Como, Bergamo, Varese e Milano, quest’ultima registrando un risultato unico in Italia tra le grandi metropoli.

Analizzando più da vicino la situazione, troviamo una Lombardia con velocità ancora troppo differenti tra provincia e provincia. Si passa, infatti, dall'81,8% di raccolta differenziata della provincia di Mantova, con ben 59 Comuni che rientrano tra i Comuni Rifiuti Free, al 44,5% della provincia di Pavia che, seppur con un miglioramento di 20 punti rispetto a qualche anno fa e grazie al salto di qualità del Comune capoluogo, continua ad andare all'inseguimento delle altre realtà lombarde. Novità dell’edizione 2017 è la tabella dedicata ai Finalmente Ricicloni, che comprende 19 Comuni che hanno raggiunto il 65% di raccolta differenziata, effettuando un balzo del 20% rispetto il risultato dello scorso anno, con una nutrita rappresentanza della provincia di Brescia. Ci sono, però, ancora diversi comuni che non sono entrati nelle classifiche non avendo raggiunto almeno la percentuale del 65% indicata come obbligo di legge.

Cosa manca per arrivare davvero ad una Lombardia Rifiuti Free? Di fronte ad aziende all'avanguardia nella gestione dei rifiuti, a privati che in forma associata cercano di prevenire, ridurre e riutilizzare i rifiuti, non c’è ancora la traduzione di tutto ciò in un sistema organico, che incrementi i processi innovativi in corso e pianifichi un'impiantistica adeguata alla creazione di nuove opportunità che l'economia circolare può produrre e che metta in luce, attraverso i risultati, le buone pratiche e le innovazioni che sono alla base del cambiamento verso una vera Economia Circolare.

Scarica il dossier

 

 

CONDIVIDI SU

ARCHIVIO NEWS

Visualizza tutte »2017

Visualizza tutte »2016

Visualizza tutte »2015

Visualizza tutte »2014

Visualizza tutte »2013